Che cosa accade nella sala VAR, durante un match di calcio?

Oggi andremo ad affrontare un’argomento molto discusso, ma allo stesso tempo molto curioso, tutti gli appassionati di calcio sapranno che cosa sia il VAR, perché può portare gioie e dolori durante una partita, ma noi ovviamente non andremo a parlare di come il VAR vada a influire sull’umore dei tifosi, bensì andremo ad analizzare anzitutto il termine e il significato della sigla stessa, e poi andremo a scoprire il suo valore tecnico e tecnologico.

Che cos’è il VAR?

Il VAR (il significato  è Video Assistant Referee) è un vero e proprio arbitro digitale, è un’oggetto che  aiuta ed assiste l’arbitro nelle sue decisioni corrette o meno. Ha il compito di analizzare in modo totalmente oggettivo, le immagini e video messi a disposizione dalle videocamere a bordo campo. Coloro che sono all’interno della sala Var, ovvero degli assistenti dell’arbitro devono analizzare l’azione presa in considerazione dall’arbitro, e fornire a lui un parere concordato tra loro, tutto ciò avviene con un collegamento audio diretto con il direttore di gara. Quali sono le situazioni che il VAR può prendere in carico?

1. rete segnata – non segnata
2. calcio di rigore – non calcio di rigore
3. espulsione diretta (non seconda ammonizione)
4. scambio d’identità (quando l’arbitro ammonisce o espelle il calciatore sbagliato)

Rivoluzione VAR, meno errori e più polemiche: com'è cambiato il calcio? - Mediagol
Che cos’è il Silence Check?

Il Silence Check, come possiamo dedurre da questo nome composto, significa controllo silenzioso, consiste nel vare un brevissimo check su un episodio dubbio, che l’arbitro non andrà a vedere nel monitor, ma saranno gli assistenti in sala VAR a dare un’occhiata al possibile episodio dubbio. L’arbitro se non è del tutto convinto della decisione emanata dalla sala VAR, ha la possibilità di consultare il monitor, e prendere una decisione differente da quella dedotta dal silence check.

Invece cosa significa la parola “On Field Review”?

Questo termine esprime la “Chiamata” della sala VAR all’arbitro, riassumiamo tutto con un esempio. Se durante una partita l’arbitro dimentica un episodio dubbio la sala VAR ha il compito di chiamare l’arbitro e accompagnarlo a bordo campo per un review dell’azione presa in considerazione. Andiamo a vedere quali sono le variabili  che portano ad un On Field Review:

1. il VAR (o un altro ufficiale di gara) raccomanda una “revisione”
2. l’arbitro sospetta che gli sia sfuggito qualcosa di grave
3. se il gioco è già interrotto, l’arbitro ne ritarda la ripresa
4. se il gioco non è ancora interrotto, l’arbitro interrompe il gioco quando il pallone è in una zona di campo neutra.

Se questi tipi di approfondimenti e curiosità possono interessarvi, vi ricordiamo la possibilità di mettere mi piace alla nostra pagina Facebook, e commentare il post per farci sapere se questi tipi di contenuti sono di vostro gradimento, vi ricordiamo che il link che vi porterà alla nostra Facebook Page lo trovate nella pagina principale o home page del nostro sito.

Ecco tutti gli accessori riguardanti il mondo del Calcio.

Gamer Master

Il portale per gli appassionati di videogames. Le ultime news dal mondo dei gamer. Segui anche il nostro canale youtube

Potrebbero interessarti anche...