La Blockchain e le Criptovalute

Ciao ragazzi, come va? oggi vi andremo a fornire delle informazioni utilissime riguardanti il mondo delle criptovalute e la blockchain, in questo articolo dunque vi proporremo delle conoscenze molto basilari e che magari potreste usare come appunti in caso affrontaste questo argomento in classe. Quindi ragazzi andiamo a scoprire in generale di cosa si tratta.

Criptovalute e Blockchain: un po’ di appunti e spiegazion

BLOCKCHAIN E CRIPTOVALUTE 

La fiducia in una transazione:

  • Opacità: Il sistema di transazione non è trasparente
  • Costi: ogni transazione ha un costo e l’intermediario chiede un costo aggiuntivo alla transazione effettuata
  • Tempistiche: Non dipendono solo dal digitale bensì dagli orari di apertura di banche o uffici.
  • L’utente non possiede realmente tutti i dati riguardanti il suo account, inoltre ci possono essere errori umani o tecnici.

Generalmente non c’è molta fiducia tra due persone sconosciute che vogliono ad esempio fare un prestito ma esistono intermediari fidati che garantiscono la validità del prestito.

IL BITCOIN: CRIPTOVALUTA

  • La prima criptovaluta con un controllo decentralizzato, esiste il libro mastro delle transazioni.
  • Nasce nel 2008 e creato sapendo già che al massimo ci sarebbero stati 21 milioni di bitcoin
  • Blockchain venne usato come ledger per le transazioni.

BLOCKCHAIN:

  • è un database di tipo decentralizzato
  • distribuito a tutti coloro che ne fanno parte
  • costituito da una catena di blocchi immutabili
  • è basato sulla firma digitale e sulla crittografia per garantire sicurezza.
  • è una rete globale di computer detti nodi.

Non abbiamo un’autorità che garantisca le transazioni fatte ma sono i partecipanti dei nodi che devono riuscire a trasformare tutte le transazioni in un problema matematico e risolvere un’equazione verificando se soddisfa una proprietà.

Hashing= algoritmo che con una serie di input mostra un valore numerico univoco.

Struttura BLOCKCHAIN: 

  • Ciascun blocco ha da 1 a N transazioni
  • Ogni blocco creato fa riferimento al codice hash del precedente
  • Il blocco creato è immutabile

MINER= riesce a trovare questo codice di Hash che fornisce la convalida del blocco e guadagna 12,5 bitcoin.

Il codice Hash è difficile da creare e il miners potrebbe trovare il codice adatto che può risultare maggiore rispetto al valore accettabile. Dunque un hacker potrebbe avere serie difficoltà nell’inserirsi nei blocchi.

Il bitcoin ha dimostrato che è possibile effettuare un pagamento distribuito senza usare banche che fornisse la credibilità della moneta.

ETHERUM: Criptovaluta ma oltre ad essa ha introdotto lo smart contract basato sulla blockchain, si possono creare contratti digitali valevoli come quelli reali.

Bene ragazzi questa è una prima “infarinatura” generale dell’argomento, ma non preoccupatevi perché a breve lo ritratteremo in modo più approfondito.

 

Gamer Master

Il portale per gli appassionati di videogames. Le ultime news dal mondo dei gamer. Segui anche il nostro canale youtube

Potrebbero interessarti anche...